home
Organo Ufficiale della Fondazione Guglielmo Gulotta di Psicologia Interpersonale Investigativa Criminale e Forense.

News

In memoria di Marcello Cesa-Bianchi defunto la mattina del 15 marzo 2018

Pubblichiamo la dedica che il professor Gulotta ha apposto nel proprio libro Elementi di psicologia giuridica (Giuffè, 2002): "Ci sono persone che se non le incontri la tua vita potrebbe restare quella che è. Ci sono persone che se non le incontri rimani per gli avvocati una specie di parapsicologo che si interessa dei rapporti tra dolo e oroscopo, chiromanzia e usucapione per gli psicologi un avvocato tuttofare che discetta sulla mente come potrebbe interessarsi di liti condominiali e di abigeato. Io ho incontrato il professor Marcello Cesa-Bianchi. Gli dedico un libro, questo, soltanto ora perché il significato del suo insegnamento come il profumo di certi fiori, la sera si è fatto più intenso". 

E quanto lo stesso scrisse per festeggiare gli 80 anni del grande maestro nel I ragazzi di Via Francesco Sforza, 23 in  Il Viaggio verso la saggezza. Come imparare a invecchiare ( Franco Angeli, 2010, pag.19): 

" Il professor Marcello Cesa-Bianchi ha compiuto per quattro volte vent'anni ed oggi siamo qui in tanti per festeggiarlo. Tra gli altri anche molti suoi allievi, ormai anche loro con i capelli bianchi, se ancora li hanno. Mi sono chiesto perché - incontrando alcuni psicologi in città diverse, in situazioni differenti, accademiche, professionali, ludiche - si manifesti una solidarietà istintiva e persino complice. Anche se, in occasione di un concorso o congresso, siamo antagonisti per opinioni o ruoli diversi, c'è sempre un fenomeno carsico che ci lega, una sorte di fratellanza che, appunto, nessun ruolo e nessun contesto riesce a frangere. Sì "fratellanza" perché abbiamo un unico padre, appunto, Marcello Cesa-Bianchi e perché da "piccoli" abbiamo abitato la stessa casa. Lasciatemi ricordare, era a Milano in via Francesco Sforza, 23. Ecco ci sentiamo "i ragazzi di via Francesco Sforza, 23", l'indirizzo dell'Istituto di Psicologia di Milano da lui diretto. 

Ciò che ci lega è la consapevolezza di aver vissuto insieme un tempo pieno di prospettive per rami differenti della psicologia in cui ci si chiedeva solo di rappresentarla al meglio, senza ostacoli. 

Il martedì pomeriggio uno studioso di un'altra università veniva ad informarci a proposito delle sue ricerche, oppure uno di noi le raccontava agli altri e noi tutti intervenivamo nel dibattito in modo che ciascuno di noi sapesse quello che faceva l'altro. Oggi non mi capita più di saperlo. 

Alcuni di noi ora sono affermati professionisti, altri docenti universitari, tutti legati dal quel passato che - come dice Proust - proietta la sua ombra sul futuro. (....) oggi qui non ci siamo tutti, alcuni non hanno potuto essere presenti a questo Seminario in cui onoriamo Marcello Cesa-Bianchi a causa di impegni precedenti. Altri, davvero, non potevano perché ci hanno preceduto - e Marcello non si perdona che abbiano preceduto lui- in una grande escursione che ha il biglietto di sola andata. Grazie Marcello, anche per loro che non possono più dirlo". 

 
 
  • L'Anniversario del codice deontologico degli Psicologi Italiani

La data del 18 febbraio coincide simbolicamente con l’anniversario della promulgazione della Legge istitutiva della professione di psicologo, la Legge n.56 del 18 febbraio 1989. Il 2018 è un anno ulteriormente significativo poiché il 16 febbraio 1998 entrava in vigore il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani e quest’anno ricadrà, quindi, anche il ventennale di questo passaggio fondamentale della nostra professione.
Per questo l'Ordine degli Psicologi della Lombardia ha organizzato un evento per il 16 febbraio 2018 alle ore 18:30 alla Casa della Psicologia. In tale occasione parteciperanno alcuni degli estensori storici del Codice Deontologico come Guglielmo Gulotta, Eugenio Calvi e Catello Parmentola, con i quali verrà ricostruita la nascita, la storia e le vicissitudini di venti anni di Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

 

  • La professione di psicologo è ricompresa definitivamente nelle professioni sanitarie.

Il 22 Dicembre 2017 il Senato della Repubblica ha convertito in legge il DdL Lorenzin “Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali, nonché disposizioni per l’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute”, che prevede all’Art. 7. (Ordinamento delle professioni di biologo e di psicologo), punto 4: all’art. 1 della legge 18 febbraio 1989, n. 56, è premesso il seguente: “Art.01.- ( Categoria professionale degli psicologi) -1. La professione di psicologo di cui alla presente legge è ricompresa tra le professioni sanitarie…”.

 

  • Accesso a più di 530 riviste scientifiche per tutti gli iscritti all'Ordine degli Psicologi.

Con il fine di arricchire e facilitare le attività svolte dai professionisti iscritti all’Ordine, il CNOP ha provveduto al rinnovo del servizio di banca dati EBSCO. Si tratta di una risorsa molto importante per gli psicologi, perché fornisce l’accesso a testi integrali di riviste scientifiche nei campi della psicologia, delle scienze del comportamento e discipline correlate. Ogni iscritto può avere accesso a più di 530 riviste, tra cui European Archives of Psychiatry & Clinical Neuroscience, European Child & Adolescent Psychiatry, European Journal of Neuroscience, International Journal of Behavioral Medicine, International Journal of Psychiatry in Clinical Practice, International Review of Psychiatry, Journal of Clinical & Experimental Neuropsychology, Journal of Mental Health, Social Psychiatry & Psychiatric Epidemiology e molte altre. È possibile usufruire della banca dati EBSCO accedendo all’area riservata del sito ufficiale del Consiglio: una volta effettuato il login, selezionare la voce “Banca Dati EBSCO.

 


studio legale associato gulotta varischi pino
fondazione gulotta
Avv. Prof. Guglielmo Gulotta